Analisi del Singolo: Iago Aspas Juncal del Celta Vigo

06.05.2017 08:18 di Redazione FS24 Twitter:    Vedi letture
Fonte: assoanalisti.it
Analisi del Singolo: Iago Aspas Juncal del Celta Vigo

Iago Aspas Juncal nasce il 1º agosto 1987, è un calciatore spagnolo, attaccante del Celta Vigo e della Nazionale spagnola.

Dopo aver disputato ottime stagioni in terra galiziana con la maglia del Celta Vigo, il 13 giugno 2013 viene acquistato dal Liverpool per circa 9 milioni di euro.

Tuttavia l’esperienza con i «REDS» è negativa così dopo una sola stagione deludente in Premier League torna in Spagna nel 2014, firmando per il Siviglia con la formula del prestito con riscatto fissato a circa 8 milioni di euro.

Vince con la maglia andalusa l’Europa League, mentre personalmente vince, a pari merito assieme con 7 reti a Neymar, il titolo di capocannoniere nella Coppa del Re. Tuttavia a fine stagione non viene riscattato.

Nel 2015 fa ritorno al Celta Vigo dove firma un contratto quinquennale.

Il 23 settembre seguente, realizza due gol nella sfida contro il Barcellona vinta 4-1, realizzandoli entrambi su contropiede.

Il 31 ottobre seguente mette a segno altri due gol, questa volta ai danni della Real Sociedad.

Nel novembre 2016 viene convocato per la prima volta in nazionale, dal CT. Lopetegui, dove sostituisce l’infortunato Diego Costa, per la sfida contro la Macedonia (valida per le qualificazioni al Mondiale 2018) e l’amichevole contro l’Inghilterra.

Esordisce il 15 novembre seguente, nell’amichevole pareggiata 2-2 contro l’Inghilterra entrando al 46′ al posto di Vitolo, dove segna il gol del 2-1.

 

CARATTERISTICHE FISICHE E TECNICHE

Iago Aspas è alto 176 cm e pesa 67 kg, è un giocatore molto agile ed abile nei dribbling, mancino naturale possiede un’ottima tecnica di base, si mette spesso in luce per dribbling decisivi eseguiti nello stretto e ha un eccellente tiro a rientrare sia da dentro che fuori dall’area, mentre non è molto abile nel gioco aereo(perde circo il 70% dei contrasti aerei)(fonte whoscored.com) e non utilizza spesso il piede opposto(fonte INSTAT.COM).

Le sue accelerazioni sono molto efficaci, una minaccia costante in contropiede, portando spesso alla realizzazione sia individuale che collettiva.

Molto abile nei passaggi chiave, fornendo molti assist ai compagni per la conclusione in porta.

 

RUOLO

Può agire su tutto il fronte d’attacco, gioca prevalentemente come trequartista, ma può essere impiegato anche come prima o seconda punta o centrocampista esterno. Quest’anno è spesso impiegato come trequartista destro e prima punta nel 1-4-2-3-1 del mister Eduardo Berizzo, posizionandosi sul centro-destra del fronte offensivo, zona di campo che si addice perfettamente ad un mancino con le sue caratteristiche. il mister gli affida inoltre dei compiti in fase di costruzione come si può evincere da questa mappa di copertura territoriale.

 

COSTANTI TATTICHE

In fase di costruzione Iago Aspas si muove in tra la linea di difesa e centrocampo degli avversari. Mentre il Celta Vigo comincia l’azione con il giro palla il giocatore partecipa attivamente alla fase di sviluppo, effettuando dei movimenti incontro e cercando in maniera repentina combinazioni veloci coi compagni per essere imprevedibile e determinante e allo stesso tempo provoca un’attrazione nei suoi confronti con il conseguente raddoppio avversario, provocando uno squilibrio e la possibilità di attaccare il lato opposto .

 

Questo movimento di Aspas viene riproposto anche negli ultimi 30 metri di campo. Grazie alle sue grandi capacità di lettura dell’azione, al suo movimento è spesso correlato il movimento  in profondità dell’ala che si trova nella sua zona di campo.

In fase di non possesso tende ad accentrarsi al centro del campo, ma non aiuta la squadra né in fase difensiva né in transizione negativa.

Nel sistema di gioco del Celta Vigo, Iago Aspas parte spesso come trequartista destro, ma nel modulo di gioco ha la libertà di spaziare lungo tutto il fronte offensivo, ricoprendo spesso anche il ruolo di punta centrale.

In quella posizione, Iago Aspas è il classico «FINTO NOVE», favorisce l’inserimento dei suoi compagni, attraverso giocate di sponda, oppure si decentra verso l’esterno aprendo la difesa avversaria e favorendo l’inserimento dei compagni nello spazio.

In fase di non possesso tende ad accentrarsi al centro del campo, ma non aiuta la squadra né in fase difensiva né in transizione negativa

Spesso, una volta persa palla, non rincorre nemmeno l’avversario, provocando grandi squilibri ed inferiorità numerica in fase difensiva.

Nel complessivo IAGO ASPAS, anche se non ha avuto fortuna nel Liverpool, lo reputo un grandissimo giocatore, capace di fare la differenza nelle partite, soprattutto in quelle importanti, dove si esalta segnando spesso.

Un giocatore che si trova nel bel mezzo della sua maturità calcistica, in grado di essere determinante ed importante anche in una grande squadra.

Per le sue caratteristiche, si integrerebbe molto bene in vari sistemi di gioco.