L'Italia riparte dai giovani: ecco i 16 talenti dalla Primavera su cui puntare

18.11.2017 23:22 di Redazione FS24 Twitter:    Vedi letture
Fonte: E. Tramacere - calciomercato.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
L'Italia riparte dai giovani: ecco i 16 talenti dalla Primavera su cui puntare

'Italia del calcio è uscita scossa dalla mancata qualificazione a Russia 2018. Tante sono le idee messe sul tavolo in questi giorni per rifondare un movimento fermo su metodi e idee stantie e datate. C'è però un campionato che in questa stagione ha già subito una profonda rivoluzione: il campionato Primavera. Per la prima volta esiste un vero e proprio campionato unico nazionale il cui obiettivo è quello di aumentare la competitività e rendere il torneo più formativo per i giovani che ne prendono parte.

Un campionato non esente da imperfezioni sia chiaro, ma non è questa la sede giusta per approfondire questi limiti strutturali. Finalmente il campionato Primavera può mirare ad essere un bacino formativo che possa permettere il salto dirette in prima squadra (se non direttamente nelle big, almeno nelle società di fascia media) dei ragazzi tesserati. L'Italia può iniziare a ricostruire partendo da qui. E allora abbiamo scelto un ragazzo italiano nato dal 2000 in su per ogni formazione del campionato Primavera 1 e che possa rappresentare una speranza concreta per il proprio futuro. Un po' come già successo per Moise Kean e Pietro Pellegri il cui salto in Serie A è già avvenuto.

Uno per squadra, ordinati secondo l'attuale classifica del campionato Primavera 1.

Atalanta - Rilind Nivokazi - 2000: Quattro presenze e un gol entrando dalla panchina. Fisico potente e fiuto del gol  ha origini Kosovare, ma è nato e cresciuto in provincia di Perugia. 

Inter - Davide Merola - 2000: E' il talento più fulgido della Primavera nerazzurra e riesce a ritagliarsi il suo spazio anche in un attacco che vanta talenti come Pinamonti e Odgaard. Brevilinio sa giocare da prima e seconda punta. Alle sue spalle c'è Mino Raiola, un'assicurazione.

Milan - Raoul Bellanova - 2000: Terzino destro di spinta e qualità ha anche un fisico importante per la sua età. E' considerato da tutti il talento più importante a disposizione di Rino Gattuso e anche con l'Italia Under 19 lo sta dimostrando

Genoa - Mattia Seno - 2000: Difensore centrale arcigno e solido negli interventi è stato protagonista l'anno scorso di una stagione magica in cui gli Allievi rossoblù hanno tenuto a lungo la miglior difesa del torneo.

Sassuolo - Alessandro Ahmetaj - 2000: cresciuto nel settore giovanile del Cesena è arrivato in Emilia in estate. Sette presenze un gol e un assist in questo avvio di stagione. Regista basso lo volevano Juve e Genoa.

Torino - Vincenzo Millico - 2000: esterno d'attacco tutto pepe ha da poco firmato il suo primo contratto da professionista. Fisicamente è già strutturato e non ha perso negli anni il dribbling e lo sprint nello stretto.

Fiorentina - Gabriele Ferrarini - 2000: terzino già ben strutturato fisicamente è stato promosso in questa stagione nella Primavera dagli Allievi Nazionali e dopo un periodo di ambientamento si è conquistato il ruolo di titolare della fascia destra.

Chievo - Emanuele Vignato - 2000: ala destra italo-brasiliana che ha già trovato l'esordio in Serie A con Maran. Di fronte aveva Francesco Totti, non uno qualunque. Dopo uno stage col Brasile ha scelto l'Italia e, anche se è ancora leggero fisicamente, è costantemente aggregato alla prima squadra. 

Roma - Alessio Riccardi - 2001: è stato a lungo il capitano dell'Italia Under 17 e ora sta prendendo per mano da sottoquota il nuovo centrocampo della Roma di De Rossi. Centrocampista centrale col vizio del gol ha già 10 presenze e 2 gol fra campionato e Youth League.

Udinese - Mattia Samotti - 2000: centrocampista incursore al secondo anno di Primavera il primo da vero titolare. 9 presenze e un gol, ha Vidal e Nainggolan come idoli.

Juventus - Fabrizio Caligara - 2000: incoronato da Massimiliano Allegri come uno dei talenti più in crescita della Primavera bianconera è un trequartista che si sta adattando anche al ruolo di mezzala. Fumantino in campo e fuori, ha trovato anche l'esordio in Champions League contro il Barcellona.

Verona - Riccardo Perazzolo - 2000: difensore centrale promosso dagli Allievi Nazionali la sua carriere è in netta crescita. Sta migliorando di anno in anno soprattutto nella lettura e nell'uno contro uno. Fisicamente è prontissimo dall'alto del suo metro e 86. 

Napoli - Gianluca Gaetano - 2000: trequartista puro ha fatto meglio in Youth League rispetto al campionato. E' il miglior talento del settore giovanile napoletano con 5 gol e 7 assist in 13 partite.

Bologna - Francesco Busi - 2000: il Bologna Primavera ha cambiato tanto e parte della rifondazione è passata dalla promozione di tanti 2000 in rosa. Il difensore centrale Busi è quello che gioca con più continuità. Ha statura e colpo di testa e punta a riconquistare la maglia azzurra. 

Lazio - Luca Del Signore - 2000: protagonista di un discutissimo cambio di maglia arrivando in biancoceleste dalla Roma l'attaccante uscito dai problemi al cuore che hanno bloccato una parte della sua crescita calcistica sta provando a prendere la Lazio per mano e uscire dal periodo di difficoltà.

Sampdoria - Francesco Scotti - 2000: centrocampista duttile, dotato di tecnica e con un buon tiro da fuori, è da 8 anni nel settore giovanile blucerchiato. Nonostante il momento nero della Sampdoria sta mostrando lampi di classe pura.