Torneo Beppe Viola, risultati 3° giornata: Milan eliminato

11.03.2018 14:39 di Redazione FS24 Twitter:   articolo letto 68 volte
Fonte: footballscouting
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Torneo Beppe Viola, risultati 3° giornata: Milan eliminato

Non sappiamo ancora chi solleverà la coppa del 47° Trofeo Beppe Viola, ma di sicuro l’edizione 2018 sarà ricordata per le tante sorprese e colpi di scena che hanno animato il torneo fin dalle primissime battute. Sabato 10 Marzo, la terza e decisiva giornata dei gironi eliminatori ha confermato il trend: a fianco di Sampdoria e Chievo, che avevano già ipotecato il passaggio del turno venerdì e hanno avuto la meglio su Rappresentativa Dilettanti e Arco, al penultimo atto parteciperanno Bologna e Torino, entrambe sfavorite dai pronostici 24 ore prima.

I felsinei hanno avuto gioco facile della Rappr. Lega Pro (3-0), ma è stata la Roma a sciupare l’opportunità di avanzare, facendosi bloccare sull’1-1 dal Brondby. Destino simile per il Milan, bloccato sull’1-1 dal Verona in una gara nervosa, con un’espulsione per parte (per i rossoneri quella del figlio d’arte Daniel Maldini) e un rigore sbagliato proprio dal Milan nei minuti conclusivi: strada libera per il Torino, che ha regolato 3-1 la Rappr. Trentino e domani troverà in semifinale il Chievo Verona.

Questo quindi il programma delle semifinali di Domenica 11 Marzo (Diretta Streaming su PMG Sport e su www.beppeviola-arco.it):

Ore 13.00 – Arco Via Pomerio: Sampdoria – Bologna
Ore 15.15 – Arco Via Pomerio: Torino – Chievo Verona

TORNEO BEPPE VIOLA: GLI INCONTRI

GIRONE A

 

Dopo lo scontro al vertice fra Sampdoria e Atalanta di venerdì, che aveva visto prevalere i liguri ai calci di rigore, il Girone A si è risolto come previsto a favore dei Doriani. A Mori, una doppietta firmata da Vieira Nobrega ha permesso infatti alla Samp di imporsi sulla Nazionale Dilettanti, rendendo inutile ai fini della classifica l’incontro fra i campioni uscenti dell’Atalanta e la Lazio, terminato a reti bianche.

GIRONE B

Nel Girone B, il Milan ha sciupato la grande occasione facendosi bloccare sul pari dal Verona in un match nervoso che ha visto anche l’espulsione di Daniel Maldini per un fallo di reazione, oltre al veronese Owusu. Il Milan, in vantaggio con un gol di Sala al 33’, si è visto raggiunto al 15’ della ripresa su rigore realizzato da Lisi ed ha poi buttato al vento la vittoria sbagliando con un rigore tirato da Tonin ma parato da Fontana. I rossoneri hanno così offerto l’assist vincente al Torino, che non si è fatto pregare: i granata hanno colto una convincente vittoria sulla Rappresentativa Trentino, mettendo al sicuro il risultato già nei primi minuti con i gol di Del Bianco e Spaneshi. Il rigore realizzato da Rossi per il Trentino in apertura di ripresa ha creato qualche apprensione, fino a quanto Bongiovanni non ha chiuso i conti. Con Torino e Milan al comando del girone a 5 punti, i granata hanno guadagnato la semifinale grazie alla serie di rigori nello scontro diretto di venerdì pomeriggio.

GIRONE C

Altra sorpresa nel Girone C, dove la giornata era iniziata con il netto successo del Bologna: 3-0 sulla Lega Pro firmato da Benincasa, Portanova e Rabbi e primato provvisorio in classifica in attesa della Roma. I giallorossi erano comunque padroni del proprio destino, ma non hanno saputo concretizzare la netta superiorità territoriale nella sfida con il Brøndby, terminata 1-1. La Roma si è ritrovata in svantaggio all’inizio del secondo tempo (gol di Eslund) e solo nel recupero è riuscita a pareggiare con Silipo su punizione. Tra l’altro, la Roma a fine match ha dato vita ad un curioso contradditorio rifiutandosi di calciare i rigori (previsti dal regolamento nei turni qualificatori in caso di pareggio) in quanto ormai ininfluenti per l’esito del torneo. I giallorossi concludono il girone con 5 punti, uno in meno del Bologna che ringrazia e avanza alle final-four.

GIRONE C

Nessun colpo di scena invece nel gruppo D, dove già la gara del mattino ha consegnato al Chievo, vincitore per 2-0 nella sfida contro i padroni di casa dell’Arco (doppietta di Panati), il meritato posto in semifinale. Solo l’orgoglio in palio per l’ultima sfida fra Napoli e Partizan, che ha offerto però grande spettacolo, e qualche rimpianto per la prematura uscita di due formazioni meritevoli: vincono i partenopei per 3-2, grazie alle reti di Fimiano, Sgarbi e Alessio Esposito, mentre le marcature dei serbi portano la firma di Stulic e Mihailo Djordjevic.