Primavera 1, Samp corsara a Verona nel segno di Balde

18.11.2017 17:18 di Redazione FS24 Twitter:    Vedi letture
Fonte: footballscouting
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
 Primavera 1, Samp corsara a Verona nel segno di Balde

Campionato Primavera 1, Verona e Sampdoria scendono in campo al Comunale di Vigasio in cerca di riscatto: il periodo negativo dura ormai da troppo tempo per entrambe, e trovare i 3 punti oggi è fondamentale per restare a galla in zona-retrocessione. Curiosità intorno a mister Pavan, alla sua “prima” sulla panchina dei blucerchiati, dopo il cambio di rotta scelto dalla società, con Massimo Augusto passato alla guida della Under15.

LA CRONACA

Dopo un buon inizio dei padroni di casa, è la Sampdoria a rendersi pericolosa intorno al quarto d’ora di gioco: protagonista Balde con un tiro da fuori area, su cui Borghetto fa buona guardia deviando in corner. Il buon momento dei liguri si concretizza al 20′. Azione sulla destra, cross in mezzo di Tessiore, Ejjaki si inserisce perfettamente colpendo il pallone in scivolata. Nulla da fare per Borghetto, Samp in vantaggio. Il Verona ci prova, pericoloso Danzi con una punizione che sibila di poco a lato, ma l’occasione più ghiotta è per la Samp, che vanifica un bel contropiede con Balde: il suo tiro è debole e Borghetto para salvando i suoi da uno 0-2 che sarebbe stato una sentenza. Su questa azione, si chiude la prima frazione di gara, con gli ospiti tutto sommato meritatamente in vantaggio.

Ancora Samp in avvio di ripresa. Balde fa il bello e il cattivo tempo sulla sinistra, sguscia via a un paio di avversari e mette in mezzo per l’accorrente Ejjaki, che dal limite spara incredibilmente alto. Grande disperazione per i giocatori doriani, visto che sembrava quasi un gol fatto. Hellas in sofferenza, in particolare sulla fscia destra di difesa. Tessiore approfitta di uno scivolone di Nigretti, serve Cappelletti che si gira e fa partire un destro a giro di poco a lato. Poco Verona in questa ripresa. Ancora Balde impegna Borghetto con un bel tiro dal limite, bloccato dall’estremo difensore scaligero. Chiude il conto la Samp a 10′ dal termine: Balde, vero mattatore dell’incontro, rientra da sinistra, entra in area, salta un paio di elementi – immobili – della difesa di casa, e batte imparabilmente Borghetto di destro. 2-0 Samp, con i 3 punti che sembrano prendere decisamente la strada della Liguria.

La reazione dell’Hellas non arriva, e la sfida termina dunque con la meritata affermazione della Sampdoria. Ottimo, dunque, l’esordio per mister Pavan, la strada per la salvezza è ancora lunga, ma la squadra ha risposto bene dopo la brutta sconfitta con il Bologna. Male, al contrario, il Verona, alla quinta sconfitta consecutiva: la classifica si fa ora preoccupante per i veneti, parsi oggi davvero sottotono.
Migliore in campo, Ibourahima Balde, fratello dell’ex Laziale Keita Balde: il suo strapotere fisico e tecnico ha fatto la differenza contro i difensori di casa.

Amare le parole di mister Porta al termine del match: “Abbiamo sbagliato troppo, siamo partiti bene, forse pensavamo fosse troppo facile. Il loro gol ci ha disuniti, abbiamo iniziato a giocare male e a fare troppi errori. Purtroppo è stata una partita negativa, dobbiamo compattarci e pensare a sabato prossimo.”

TABELLINO

Hellas Verona – Sampdoria 0-2 (0-1)
Reti: 20′ Ejjaki, 80′ Balde

Hellas Verona: Borghetto, Nigretti, Corradini, Baniya, Perazzolo, Danzi, Dentale (46′ Amayah), Stefanec, Aloisi (60′ Nascimento), Saveljevs (76′ Fiumicetti), Tupta. All.: Porta.

Sampdoria: Krapikas, Tomic, Doda (29′ Ferrazzo), Ejjaki, Veips, Oliana, Tessiore, Scotti (70′ Gabbani), Gomes Ricciulli, Balde (87′ Yyai Mpie), Cappelletti.  All.: Pavan.

Arbitro: Sig. Zanonato di Vicenza