ESCLUSIVA Lewis Fiorini, attaccante longilineo che ha la 'fame' giusta

 di Redazione FS24 Twitter:   articolo letto 146 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ESCLUSIVA Lewis Fiorini, attaccante longilineo che ha la 'fame' giusta

Nella MECUP 2017 il capocannoniere della manifestazione minorchina è stato Lewis Fiorini, punto di forza del Manchester City.
Ecco il commento tecnico dell'allenatore italiano Eugenio Sena, presente sugli spalti del torneo spagnolo: "Il nome potrebbe ingannare e attirare magari gli osservatori delle selezioni nazionali italiane, ma, parlando proprio col padre del ragazzo, posso confermare che non ha nessuna provenienza italiana. Ha giocato e segnato in tutte le partite disputate dal suo team, tranne nella finale dove i britannici non sono riusciti a penetrare la difesa blaugrana. E' andato in doppia cifra, ma discutendo con l'allenatore degli inglesi, per questo torneo è stato adattato come punta centrale. Invece viene impiegato di solito da esterno nel 1-4-3-3 adoperato dalle giovanli dei Citizens per volere Txiki Begiristain, direttore sportivo e collante tra prima squadra e settore giovanile, nonchè compagno di squadra di Guardiola ai tempi di Barcellona (allenato da Cruijff). E' un classe 2002, longilineo, veloce, ha saputo giocare in un ruolo non propriamente suo con disinvoltura, ricevendo spalle alla porta, mettendoci il fisico e i centimentri (più di 188) lavorando di sponda, ma mostrandosi efficace nell' affrontare e vincere gli scontri 1 vs 1, ed attaccare la profondità. Sempre molto concentrato prima la gara, non ha provato la minima gioia nell'aver vinto il titolo di goleador del torneo, questo fa capire la fame del ragazzo che vuole diventare un campione. Due anni fa, seguendo la stessa manifestazione, avevo parlato di altri due giovani promesse classe 2000 del Man City: Iker Pozo e Raphael Camacho. Il primo è stabile negli u19, il secondo invece gioca nei pari età del Liverpool"